Chi rilascia il patentino per pilotare i droni?

chi rilascia il patentino per pilotare i droni

Stai pensando di prendere un drone, e ha sentito che potrebbe volerci un patentino per usarlo?

Vorresti sapere con certezza chi è che rilascia il patentino per pilotare droni? E magari qualche altra informazione utile per ottenerlo?

Sono in tanti a porsi proprio queste domande.

Qui puoi trovare le risposte che stavi cercando.

Chi rilascia il patentino per pilotare i droni?

Il patentino per il pilotare i droni viene rilasciato dall’ENAC (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile), ovvero l’autorità italiana di regolamentazione tecnica, certificazione e vigilanza nel settore dell’aviazione civile.

Quando si parla di patentino solitamente ci si riferisce al “patentino online”, che è il primo attestato, quello più facile, che si può ottenere dall’ENAC.

Si tratta dell’Attestato Basico di Pilota APR (Aeromobile Pilotaggio Remoto) e viene rilasciato a seguito di esame online. Con questo attestato è possibile poi pilotare i droni con un peso maggiore di 250 grammi, fino a un massimo di 25 chili, per uso sia ludico che professionale, ma esclusivamente in quelle che vengono definite “operazioni non critiche”, e a patto di aver stipulato un’assicurazione specifica.

L’ENAC definisce “operazioni non critiche” le seguenti condizioni:

  • volo a vista, ovvero sempre mantenendo il contatto visivo con il drone
  • altezza massima 120 metri
  • volo a non meno di 150 metri da aree congestionate (edifici, autostrade, strade, etc.)
  • volo a non meno di 50 metri da persone
  • mai su assembramenti di persone
  • volo solo nelle zone consentite come segnalate sul sito D-Flight

In pratica, se rispetti le condizioni appena elencate e sei in possesso del patentino, per l’ENAC puoi far volare il tuo drone come preferisci.

Come si fa per ottenere il rilascio del patentino dall’ENAC?

La procedura per ottenere il rilascio del patentino dall’ENAC è piuttosto facile, sebbene richieda un minimo di impegno “didattico”.

Ora ti spiego tutto.

Si dice “patentino online” perché si può ottenere online facendo tutto online, compreso l’esame, che è necessario eseguire e passare. Si parte da questa pagina del sito dell’ENAC.

Alla fine della procedura si otterrà un certificato che sarà possibile stampare, e avrà validità di 5 anni.

Per poter accedere all’esame i maggiorenni devono essere in possesso di SPID, ovvero dell’identità digitale. Anche i minorenni fino a 16 anni possono prendere il patentino online, e devono fornire scansione del loro documento d’identità, insieme a quella di un loro genitore o di un loro tutore legale.

Risolta la questione documenti, bisogna pagare 31 euro, questo prima di svolgere l’esame. Il pagamento dei 31 euro dà diritto a quattro tentativi di esame. Questo vuol dire che anche se non passi l’esame, puoi riprovare fino a quattro volte. Se fallisci anche la quarta, puoi semplicemente pagare di nuovo i 31 euro e ottenere altri quattro tentativi.

Come funziona l’esame?

Abbiamo detto che per l’esame si hanno 60 minuti, e bisogna rispondere a 40 domande.

Ecco come funziona il punteggio:

  • Le risposte corrette valgono 2 punti
  • Le risposte sbagliate valgono -1 punto
  • Le risposte non date valgono 0 punti

Per superare il test bisogna ottenere almeno 60 punti, ovvero il 75% dei punti disponibili. Dato che le risposte sbagliate tolgono punti, mentre quelle non date no, di solito è meglio cercare di dare solo le risposte in cui si è assolutamente certi, saltando quelle dove hai dei dubbi. In pratica, se azzecchi 30 domande e ne lasci 10 senza risposta, hai passato l’esame.

Cosa devo studiare per farmi rilasciare il patentino ENAC?

Per passare l’esame ENAC per l’attestato basico è necessario studiare una serie di argomenti. Non ti preoccupare, nulla di insormontabile.

L’ENAC stessa fornisce il materiale di studio preciso, fornito in un comodo e-book gratuito che puoi trovare qui. Oltre a questo, su internet si trovano altre guide e addirittura dei simulatori di prova d’esame.

Il materiale di studio è incentrato in particolare su sicurezza e limitazioni di volo, procedure operative e privacy, ed è fondamentale per fare in modo che tu possa far volare il tuo drone in sicurezza tua e delle altre persone, rispettando anche la loro privacy.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Articoli Recenti